Ritrovare le cassette da edicola del Commodore 64

commodore-64-3

È innegabile che il Commodore 64 sia stato una pietra miliare dell’informatica personale degli anni 80.

Milioni di persone in tutto il mondo lo ricordano per i momenti indimenticabili passati davanti alla sua tastiera e alle meraviglie che questo gioello tecnologico era in grado di regalare ai suoi proprietari.

In Italia, i ricordi della stragrande maggioranza degli utenti del C64 sono legati alle strafamose cassettine che si potevano trovare in ogni edicola del Belpaese.

Complice il vuoto legislativo dell’epoca erano “millemila” gli editori che con un semplice cambio di titolo potevano tranquillamente vendere giochi prodotti (al 99% dei casi) da altri senza il minimo problema.

L’economicità di tali prodotti (una cassetta con 30 giochi costava non più di 10.000 lire) e la diffusione capillare della distribuzione attraverso le edicole, furono gli artefici del successo inarrestabile che conobbero queste edizioni.

Il fenomeno non era esclusivo del Commodore 64 (cassette simili esistevano anche per Spectrum, VIC-20 e MSX con igual diffusione) ed era talmente esteso che gli utenti italiani hanno tutt’oggi delle serie difficoltà ad identificare univocamente i giochi del tempo in quanto venivano sempre più spesso conosciuti nella loro edizione da edicola e spesso anche con nomi diversi per lo stesso gioco, in quanto esso era spesso pubblicato da diverse case editrici (o persino dalla stessa su un’altra “uscita”!!) con nomi sempre diversi.

Edicola C64

Edicola C64

In questo amibito si inserisce il progetto EdicolaC64 che sarà sicuramente apprezzato dagli appassionati dell’epoca.

Non si tratta solo di un  semplice archivio delle publicazioni del tempo, elencate per titolo, editore e contenuto, EdicolaC64 ci permette prima di tutto di fare un parallelo tra il gioco  in edizione “nostrana” e la sua controparte originale cosí da scoprire finalmente come si chiamava davvero quel platform che ci faceva impazzire tanti anni fa.

In ultimo, ma non ultimo, possiamo scaricare i “dump” delle cassette cosí da poter effettivamente rivivere le emozioni del tempo, tali e quali le abbiamo vissute.

In fondo noi giocavamo a “Crystal Castles” o a “Gemme”? ;)

Oltre a tutto ciò, se non fosse già abbastanza, su EdicolaC64 offre interessanti sull’emulazione del C64 e consigli per la conversione delle nostre cassette in file .TAP o .T64 eccetera.

Si tratta in ultima analisi di un eccellente progetto di preservazione di una fetta estremamente importante della storia informatica che, seppur limitata alla realtà italiana e di un sistema in particolare, ha contribuito enormemente in quegli anni alla diffusione del computer tra gli utenti.

Per tutti questi motivi EdicolaC64 è una tappa obbligata per qualsiasi retronostalgico che voglia rivivere nella forma più fedele possible le emozioni provò in quegli anni magici.

Link: EdicolaC64

Print Friendly

FORSE TI POTREBBERO INTERESSARE:

The following two tabs change content below.
Vittima della video invasione degli alieni del 1978 viene totalmente privato della volontà e plasmato ad immagine e somiglianza dei "Nuovi Dei" digitali dai loro contemporanei araldi robotici giapponesi. Piombato in un abisso informatico dal quale è impossibile riemergere vive la costante evoluzione tecnologica con fervente entusiamsmo ma con la consapevolezza che non c'è futuro se non si conosce e si rispetta il passato. Commodoriano di ferro ma con solide e profonde radici Atariane, non potrebbe trovarsi a suo agio se non in una gabbia di matti... e per questo sta tanto bene nella redazione di The Retrogames Machine...

Ultimi post di MetalRedStar (vedi tutti)

Puoi lasciare un commento, o faretrackback dal tuo sito.

Lascia un commento