Auguri di Buon Natale 2013 da RGM

natale2014

Cari amici del 2013, The Retrogames Machine vi scrive dal futuro per augurarvi un felice Natale. Siamo nel 2023 e il mondo che conoscete è molto cambiato.

 

... i biscotti te li magni te! "

“… i biscotti li mangi tu!”

Questo Natale è stato teatro da una feroce battaglia fra i due leader del mercato delle console per videogiochi, deLonghi e Termozeta, lanciate in una competizione fiera e senza esclusione di colpi. Termozeta, entrata nell’olimpo della tecnologia grazie al successo del celebre asciugacapelli arancione, ha prevalso con una macchina a proiezione neurale capace di visualizzare videogiochi immersivi proiettando le immagini direttamente nel cervello umano. Il nuovo CEO di Microsoft, Cristiano Bei, ha completato l’opera di rinnovamento aziendale con ORICstation, il sistema operativo più diffuso al mondo che vanta l’intera libreria NeoGeo. Nel 2023 il retrogaming è diventato una materia insegnata negli istituti accademici di tutto il mondo grazie al nuovo direttore generale dell’Atari, Emiliano Buttarelli che, grazie a una partnership con Igor Maggiorelli, boss della riformata Cinematronic, ha sponsorizzato il primo torneo mondiale di lasergame su schermo olografico a proiezione spaziale di 180 x 180 chilometri. Il vincitore è stato Marco Miccoli che, con una tecnica segreta a doppio strappo carpiato, è riuscito a sconfiggere i rivali di tutto il mondo per poi essere squalificato a causa di una modifica segreta da lui apportata alla circuiteria. I siti web del 2023 sono molto cambiati: tridimensionali, neurali e immersivi grazie al L.U.C.I.A. Engine, la creazione di Simone Guidi che ha rivoluzionato il mondo della comunicazione. Nel mondo del futuro c’è posto anche per i nastri, tornati in auge dopo l’impresa di Paolo Di Grande, riuscito a trasferire su musicassetta il Tenaglia Engine, il motore grafico più famoso al mondo, usando una colonna di nastri lunga 8 anni luce.

b3967a0e938dc2a6340e258630febd5a_120

Come maneggia le palle di Natale lei…

Se distesi, i nastri raggiungerebbero la stella Vega, andata a ritorno. Alessio “Ninja”Giorgi è il fresco vincitore di 12 Oscar per il film “de paura” creato per festeggiare il ponte di collegamento fra Terra e Alpha Centauri, costruito impilando tutti i floppy per Amiga collezionati da Massimiliano “Wizkid” De Ruvo, vincitore del Guinness dei Primati Intergalattici. Andrea Pastore ha ottenuto un altro prestigioso record, la costruzione di un Amstrad CPC 464 gigante usando solo riviste di videogiochi, un’opera di dimensioni tali da essere visibile anche dallo spazio. Nicola “Spectrum” Tini è diventato direttore della rediviva Sinclair, casa produttrice del celebre ZX H0N3Y, il computer più sensuale al mondo, che ha consentito di superare la velocità della luce (ma che soffre ancora del colour clash). E il vostro umile scribacchino? È un mistero che sveleremo per il Natale 2014.

Auguri a tutti dallo staff di RGM!

p.s. andiamo un po’ in ferie pure noi… ci rivediamo più in forma che mai a partire dal 7 gennaio 2014… in ogni caso l’attività sul gruppo Facebook continua come sempre
https://www.facebook.com/groups/theretrogamesmachine/

THE FUTURE WAS NOW!

Print Friendly

FORSE TI POTREBBERO INTERESSARE:

The following two tabs change content below.
Adriano Avecone

Adriano Avecone

Giornalista, blogger, creativo e traduttore sin dalle Guerre Puniche, flashato da un clone di Pong difettoso e incallito utente di sistemi obsoleti. Ha perduto il raziocinio a causa di un Vectrex e un Coleco presenti in un oscuro negozietto. Possessore di un Intellivision dal 1983, con il quale è convinto di parlare. I suoi feticci sono i nastri, prima rifiutati e in seguito amati in modi impossibili da riferire. Nel 1983 è stato espulso da tutte le scuole del Regno per aver detto alla Prof di aver raggiunto la Montagna Nuvolosa ad Advanced Dungeons & Dragons. Utilizzatore incallito di retrocomputer, dal 1985 è alle prese con un calcolo di decrittazione su Commodore 64 senza mai spegnere il computer. Appassionato di trollaggio di operatori di call center, pischelli convinti di essere retrogamer, inserzionisti truffaldini e venditori analfabeti. È un tipo da evitare ad ogni costo, soprattutto nelle fiere e nei mercatini dedicati al retrocomputing.
Puoi lasciare un commento all'articolo. 'Pinging' non permesso attualmente.

Lascia un commento