Post presenti nella categoria: ‘Televisione’

Pc Engine Review: Doraemon – Meikyu Daisakusen

dom

Ed eccoci a parlare di un altro titolo che fece breccia nei cuori di milioni di utenti della magica console NEC. Come tutti sappiamo verso il calare degli anni 80, il Pc Engine fu una console che seppe dare un forte scossone al mercato videoludico, giocando anche sulle licenze a suo favore di manga e anime. Il gioco di cui vi parlerò è senza dubbio uno dei più divertenti ed avvincenti di quel periodo, che va a rendere omaggio ad un personaggio amato da bambini e non, sto palando del gattone blu; il mitico Doraemon. Chi non conosce le fantastiche avventure del gatto robot venuto dal futuro per aiutare lo strampalato Nobita dai suoi disastri quotidiani?

 

Read more »

The Twilight Zone: Ai confini della realta’ senza fumare metanfetamina

The-Twilight-Zone

Alcune trasmissioni televisive non sono soltanto delle produzioni ludiche ai fini dell’intrattenimento, sono molto di più, decisamente molto di più.
Lasciano una traccia e influenzano i costumi. Addirittura riescono ad entrare nei libri di storia. Per esempio: è grazie alla serie televisiva “Star Trek” se c’è stato uno shuttle con lo stesso nome della nave spaziale protagonista del telefilm (Si, va bè. Lo usarono per i crash test al Kennedy Space Center ma è lo stesso), oppure è grazie a “X-files” se adesso si innescano più facilmente le paranoie collettive di massa.
Di certo, in questa ristretta schiera di telefilm eletti, va annoverata “The Twilight Zone”, tradotto letteralemente in italiano come “La zona del crepuscolo” e spacciato al pubblico televisivo italico come “Ai confini della realtà”.
Questo parto dell’immaginazione di Rod Serling è il primo esempio di fantascienza televisiva “adulta” di larga diffusione. Con “The Twilight Zone” il fantastico e la fantascienza raggiunsero la piena maturità, aprendo le porte della diffusione di massa a gran parte dei classici di genere realizzati negli anni ’60.
E allora adesso mettete su il filtro in bianco e nero e seguitemi, che si torna indietro di almeno cinquant’anni.(shared from Chi non Corre è Perduto) Read more »