Ninja Turtles - Titolo

Cowabunga! Tartarughe, pizza e arti marziali su Sega Megadrive

Chi non conosce Leonardo, Donatello, Michelangelo e Raffaello? Personaggi fenomenali che durante la nostra infanzia e adolescenza hanno regalato emozioni uniche, aprendoci le menti con saggi insegnamenti e azioni nobili. In queste poche righe voglio parlarvi di un beat’em up […]

Super Snake Simulator

Super Snake Simulator (C64): “Ecco dove ti avevo già visto!”

A cavallo tra la fine degli anni ’90 e i primi del 2000, i telefoni cellulari Nokia divennero popolari e alla moda per tanti motivi: semplicità d’uso, bel design,  robustezza (guarda QUI) e… SNAKE! Questo giochino, tanto semplice quanto geniale, divenne una […]

HadesNebula_Cover

Avventure spaziali su C64 con Hades Nebula

“Ninetta, un po’ di pazienza. So che dovevamo andare al centro commerciale questo weekend, ma mi hanno convocato dal comando per esplorare una zona ignota remota e oscura dell’universo. Tranquilla, niente di impegnativo, vedo di tornare domenica mattina, 2 ore […]

RGM TODAY

RGM Today – 004/2016

Nuovo appuntamento con il video magazine di The Retrogames Machine In questo numero di RGM Today presentiamo una moltitudine di giochi per le più disparate piattaforme, tra cui due ottimi titoli per Amiga (Agony e Full Contact), l’ennesimo capitolo della […]

RGM TODAY

RGM Today – 003/2015

Nuovo appuntamento con il video magazine di The Retrogames Machine In questo numero di RGM Today analizzeremo un grande classico da sala (Shinobi), un innovativo sparatutto per MegaDrive (Gaiares), tre hombrew decisamente sopra la media (Scramble VCS, Aquanoids e Bomberman […]

 

IL PUNTO: Atari, E.T., Alamogordo, Microsoft e i problemi legati alla verità storica…

et1

As you can see, parlare di ALAMOGORDO e di quel maledetto scavo per recuperare le cartucce di E.T. è stata una roba che ha fatto molto LOST, ovvero ha sollevato l’hype generale ha livelli molto oltre il bordo della galassia esterna per poi svelare il mistero di Pulcinella, con tanto di scena con Pulcinella che prende a mazzate sul groppone Arlecchino.
Al di là dell’evidente entusiasmo per un accadimento che ha riportato in auge una grande casa videoludica come è stata ATARI e uno dei suoi più grandi Epic Fail, c’è di mezzo proprio una questione politica: avanzare apprezzamenti verso questa operazione mediatica equivale a inimicarsi tre quarti della popolazione mondiale dei retrogamer duri e puri, tentare di criticarla equivale a condannarsi volontariamente all’esclusione da tutte le feste che l’umanità potrebbe organizzare da qui all’Armageddon. In Redazione di RGM poi, immaginate un po’, ognuno ha la sua opinione che spazia da “Una grande mossa” a “hanno rotto il cazzo”, passando per “dopo Commodore solo la morte”. Dunque è con estrema umiltà e anche un po’ di giustificata paura che mi appresto a porre la parola “FINE” a questo penoso capitolo del retrogaming, delegando l’annoso incarico ad Andrea Pachetti, che dall’alto della sua enciclopedica preparazione e del suo blog “Quattro Bit“, ha scritto il post DEFINITIVO su tutta questa vicenda. Buona lettura. L’originale lo trovate QUI. Read more »

La rece di Beneath Apple Manor © 1978 Software Factory

beneath_apple_manor_appleii_logo

Storia:
Molti anni fa, l’ultimo discendente della famiglia Apple di cui si abbia memoria, scomparì senza lasciare traccia, lasciando abbandonato il maniero situato in cima ad una rocca spazzata dal vento. Al culmine del proprio potere, gli Apple avevano assoggettato le campagne circostanti ad un regno di terrore, mandando, durante la notte, legioni di mostri infernali ad ammazzare e depredare. Per secoli, incalcolabili ricchezze scomparvero, occultate da qualche parte dentro la magione. Si diceva che la sede del potere della famiglia risiedesse racchiusa dentro un fuoco magico, dalla forma di una mela d’oro. Tra i molti che hanno ricercato questo tesoro, solo pochi sono sopravvissuti, ed esso rimane solo una leggenda. Tu sei un giovane avventuriero, addestrato nell’uso delle armi, alla ricerca di una sfida adeguata per affinare le tue abilità; hai ascoltato storie riguardo il maniero degli Apple ed hai deciso di partire alla ricerca dei suoi tesori nascosti. Avendo imparato alcuni incantesimi da un mago di cui fosti amico, ti consideri il più indicato per intraprendere una simile impresa. Una volta giunto infine al maniero sei amareggiato dal trovarlo dato alle fiamme; ma grazie ad una accurata ulteriore ispezione, individui una scalinata di pietra che conduce nelle profondità di un labirinto sotterraneo, al di sotto della magione degli Apple.

Read more »

La leggenda confermata: Ad Alamogordo le cartucce di “E.T.” A breve anche l’arca dell’alleanza

DSC_1810

Dopo decenni di chiacchiere, sospetti e barzellette, oggi, sabato 26 Aprile 2014, possiamo mettere un punto fermo su tutta questa vicenda.
Che vicenda? Direte voi.
Ma quella dell’extraterrestre senza campo e la casa videoludica più ganza del creato no?!
I ragazzi sono andati, hanno guardato e hanno scavato. E indovinate un po’? Quelle dannate cartucce C’ERANO PER DAVVERO! (shared from Chi non Corre è Perduto) Read more »

I want to belive: Atari, E.T., e si comincia a scavare ad Alamogordo

i-want-to-believe

Spesso su queste frequenze rammento il signor Ernest Cline. Non capisco esattamente perchè ciò accada. Forse perchè è uno dei miei scrittori preferiti, credo. Ma forse anche perchè mi fa simpatia come persona e sguazza nello stesso brodo primordiale di anniottantudine e nerdaggine spicciola dal quale provengo anch’io.
Sì-sì. Ernest Cline, tu mi piaci. Vieni a casa che ti faccio scopare mia sorella (tanto non ce l’ho).
Ma come se non bastasse il gigantesco bagaglio di stima e ammirazione che nutro per lui, che si è fatto tutto il tour promozionale del libro in DeLorean, mi sento quasi in dovere di fondare una nuova religione e dedicargliela quando leggo sul suo blog quest’interessante notiziona che posso riassumere con la seguente formula:

CLINE + ATARI + ALAMOGORDO = LOL

E allora crediamoci ragazzi! These are the days of miracle and wonder…SIGLA! (shared from Chi non Corre è Perduto)


Read more »

Joust: La Williams Elettronics ti regalava l’ennesimo capolavoro

Avresti tanto voluto uno struzzo al posto del "Sì"

Il 1982 è stato un anno eccezionale per i giochi arcade. Uno dei giochi che ha contribuito a rendere quell’anno così speciale è stato sicuramente JOUST. Frenetico nel gameplay e con due giocatori presenti in simultanea sul medesimo schermo.
Io, con la mia versione casalinga per Atari 8bit, a questo gioco gli ho sacrificato un fracasso di ore-vita. Attaccato al joystick come un gatto, mi impegnai a fondo per impadronirmene completamente, studiandone i rimbalzi e le geometrie inerziali. Alla fine ci entrai talmente in simbiosi che deposi il mio primo uovo sulla poltrona del salotto.
Si. Posso tranquillamente affermare che se la morte mi venisse a cercare per giocare la partita a scacchi finale, io gli proporrei di giocare a JOUST, e correrei il rischio di diventare immortale. (shared from Chi non Corre è Perduto)

Read more »

IoCero al Romics 2014, e voi? Cronache di 4 giorni di pura follia videoludica.

romics rgm

E si ragazzi, anche noi eravamo li, nella fiera più assurda del mondo dell’intrattenimento della capitale. RGM e IoCero, erano pronti a colpi di idee e genialate a far risplendere di luce propria il mondo del Romics 2014. pronti a mettere la nostra voglia e la nostra passione a disposizione di tutti. In questo piccolo articolo illustrerò un po’ quello che è stato. Allacciate le cinture.

Read more »

BUZZSAW+ per Spectrum

Buzzsaw1

Domanda: c’era bisogno di un clone di Tetris sullo Spectrum?

Risposta: c’era bisogno di Buzzsaw+

Punto.

Read more »

ROMICS 2014 : IoCero!!

romics042014

ROMICS è un nome che non ha bisogno di presentazioni per chiunque sia amante di fumetti e non solo.

L’edizione 2014 della manifestazione romana , che si terrà dal 3 al 6 aprile presso la Fiera di Roma, come ogni anno concentrerà nella capitale schiere dei più appassionati del mondo dell’immaginazione.
Fumetti, animazione, cinema, letteratura e ovviamente videogames.

Potevamo mancare noi di RGM insieme agli inesauribili partner di IoCero.com?

Assolultamente no!

Ecco cosa vi aspetta se deciderete di farci visita… continuate a leggere….

Read more »

Road To Street Fighter IV ULTRA – A Roma un evento all’ultimo colpo.

USF4_Logo

Lo scorso 22 – 23 marzo 2014 a Roma, presso la storica sala giochi Extraball di Piazza Pio XI, si è svolta una rassegna a dir poco eccezionale. Un evento che ha coinvolto i migliori combattenti da strada di tutta Italia ed Europa. Stiamo parlando dei migliori campioni di Street Fighter IV, famosissimo picchiaduro ad incontri di casa Capcom. L’ evento diviso in due giornate, vedeva confrontarsi i cosìdetti Entry level, fino ad  arrivare ai Big a suon di combo stratosferiche. Campioni internazionali del calibro di Ryan Hart erano presenti e pronti alla sfida. Un torneo senza precedenti nella storia Romana.
Lo staff di The Retrogames Machine era presente per il supporto all’organizzazione dell’evento.
Questo è il resoconto di questo fantastico weekend di puro arcade gaming!

Retroacademy 2014 – l’evento vintage a 360 gradi

banner_retroacademy

L’amico Fabrizio Radica oltre ad essere un ex-membro dello staff di RGM (ma tutt’ora presente nei nostri cuori e non solo) è anche un attivissimo promotore di iniziative e progetti legati al mondo non solo delle retroinformatica ma di tutto quanto sia vintage.

Ecco quindi che nelle pagine del suo nuovo progetto RETROACADEMY trovano spazio non solo i classici videogame che tutti noi amiamo ma anche testimonianze su fumetti, cartoni animati, film, giocattoli e tutto quanto noi “vecchietti” ricordiamo con la lacrimuccia.

È dunque con estremo piacere che vi informiamo che Fabrizio sta organizzando per il prossimo mese di maggio una bella manifestazione a tema in quel di Papozze, zona Polesine.

Qui di seguito trovate il comunicato ufficiale di presentazione dell’evento che Fabrizio ci ha fatto pervenire e che vi invitiamo a leggere per togliervi tutti i dubbi sulla manifestazione.

Speriamo parteciperete numerosi.

Read more »