Posts con Tag ‘Atari 2600’

Ucronia – What if … Atari avesse continuato a dominare il mondo dei videogiochi. (parte 2)

855507707d6fc44478174a297a4a72ba

Amici, in questi giorni di letizia ricorre l’anniversario dei 30 anni di Super Mario, un iconico personaggio diventato fenomeno di costume e che Atari ha contribuito a portare nelle case di ogni videogiocatore del pianeta.

Bello vero? State navigando sulle pagine di un blog dove tutto può accadere. Il secondo episodio della saga che vi apprestate a leggere appartiene infatti all’universo delle storie immaginarie che scaturiscono dalla mente mia e di Emiliano Buttarelli, entrambe poste in collegamento wi-fi Madrid-Lucca.
Per i non avvezzi ribadisco il concetto: questi “What If” sono solo un pretesto per scrivere una storia diversa, dove Atari si diverte a sforacchiare commercialmente i suoi concorrenti tipo PUNITORE. Quindi, cari miei retropupi, i nostri “What If” sono chiaramente fuori continuity e non vanno presi alla lettera, perchè le cose che ci avvengono dentro non sono mai completamente accadute nella serie regolare del retrogaming.

( shared from Chi non Corre è Perduto )

Atari_punitore Read more »

Ucronia – What if … Atari avesse continuato a dominare il mondo dei videogiochi. (parte 1)

BUSHNELL_F

Gennaio 1984.
Sono anni belli negli Stati Uniti d’America: il popolo dei videogiocatori casalinghi è sempre attivissimo e appassionato, i media non considerano morto il business dei videogiochi, la società produttrice di videogiochi e hardware Atari è ancora padrona di più della metà del mercato e riesce a sfornare prodotti il cui valore qualitativo è nettamente superiore all’attuale media (tarata su “diarrea”).

Novembre 2013
Durante il Lucca Comics, mentre vago per i vicoli cercando inutilmente una posto libero in una pizzeria adusa all’impiego della mozzarella di bufala, vengo tramortito e scaraventato in una cantina da due energumeni col passamontagna. Mi risveglio due ore dopo, legato a una sedia, quando mi viene chiesto cosa ne penso del mondo del retrogaming. A seguito della risposta, l’impatto della mascella contro un tirapugni cancella completamente dalla mia bocca un incisivo e la voglia di pronunciare la parola «simpatico». Successivamente entra nella stanza un individuo mascherato da Joker con una valigetta piena di strumenti di tortura.
Il giorno dopo, reinterrogato sullo stesso tema, confermo ancora la mia opinione. A quel punto, valutata la mia incredibile resistenza al dolore, vengo slegato e condotto al cospetto di Emiliano Buttarelli che mi assume nella redazione di RGM. Successivamente entra nella stanza un individuo mascherato da Joker con una valigetta piena di strumenti di tortura.

Cari retrogamers, se per caso questa storia vi sembra strana o sbagliata è perchè mi sto cimentando in un genere a me sconosciuto (fino a pochi minuti fa), ma che potrebbe regalarvi delle emozioni se siete appassionati di retrogaming. Oggi si va di UCRONIA.

( shared from Chi non Corre è Perduto )

 

Read more »

La potenza è nulla senza “controller”

controllers

Nella storia delle attività svolte dall’uomo, ogni epoca viene caratterizzata da miti ed eroi a cui tributare meritati onori, così come disgrazie e sciagure contro cui inveire nei secoli dei secoli (amen). La storia dei videogiochi non fa eccezione e ognuna delle “ERE” in cui essa viene suddivisa presenta diversi oggetti, facenti parte di diverse categorie, che vengono osannati per il loro aver saputo essere innovativi od oggettivamente migliori, e altri che vengono vilipesi pesantemente per la loro infamia o inutilità. Oggi vogliamo offrirvi una panoramica sui controllers che hanno segnato la storia dei videogiochi, nel bene e nel male, e che si sono convertiti in icone dei loro tempi. Read more »

STRANGELAND: il terrore arriva sull’ATARI 2600

SAM_4858

Ciao, sono CAPTAIN HOWDY, ti piacerebbe vivere una forte emozione questa sera? Ti aspetto alla mia festa per una serata che non dimenticherai mai!

CAPTAIN HOWDY è un sadico schizofrenico che, utilizzando una primordiale CHAT degli anni 90, invita delle giovani ragazze ha frequentare la sua abitazione per poi sacrificarle tramite giochi sadici e masochisti incentrati sulla sua mania per i piercing.

SAM_4858

Read more »

RGM a Toyssimi – Roma Novembre 2014

toyssimi

Ed eccomi qui, pronto a parlarvi di un evento che si è appena svolto e che riesce ad aprirmi il cuore facendomi tornare indietro nel tempo come nessun altro. Sto parlando della grande TOYSSIMI. Veniamo ai dettagli: toyssimi è la più grande fiera, mostra mercato inerente al mondo vintage toys and games della capitale. La manifestazione si svolge per l’appunto a Roma due volte l’anno, all’hotel quattro stelle Ergife sulla via Aurelia. Proprio perchè si parla di Retro come non mai, mi ci sono fiondato per poter scrivere due righe su questa magica esperienza che sicuramente farà gola ad ogni appassionato che si rispetti. Quindi se volete fare un viaggio indietro nel tempo, vi consiglio di proseguire questa lettura che troverete molto interessante.

Read more »

Haunted House – Le origini dell’orrore

hh

Al giorno d’oggi parlare di Horror games è diventato quasi riduttivo dato che la tecnologia sta portando i titoli di nuova generazione verso un realismo pauroso, nel vero senso della parola. Ovviamente è un bene per chi ama questo emozionante genere che sta conquistando una vasta fetta di mercato, ma visto che noi paliamo di passato, non dobbiamo assolutamente dimenticare le origini del famigerato concetto di Survival Horror. Quindi, uno come me che ama l’Horror in tutte le sue salse, può non parlare del capostipite di questo terrorizzante filone video ludico? Direi proprio di no, ecco perché sono tornato indietro di oltre trent’anni con la mia macchina del tempo per parlarvi del raccapricciante Haunted House per Atari 2600.

 

Read more »

A-VCS-tec Challenge per ATARI 2600

A vcs CHALLENGE

Ricordo con emozione quando uscì “AZTEC CHALLENGE” per Commodore 64. Possedevo una cassetta a nastro duplicata, e dopo un interminabile attesa, pregando che l’azimut del registratore fosse nella posizione corretta, il gioco partiva e subito una musica profonda riempiva la stanza creando un’atmosfera d’avventura.  

Sono passati molti anni da quel momento e adesso possiamo giocare a questo tributo sull’Atari 2600.

Read more »

Sparare sul pianista: Di Atari 2600, di Matteo Bordone, e di altre sciocchezze su Wired di Settembre

matteo_bordone_atari_2600

Molta polvere ha sollevato l’articolo di Matteo Bordone comparso sul numero 65 di Wired, quello di Settembre attualmente in edicola. È rimbalzato sulle pagine facebook dedicate al retrogaming come fosse una pallina di “Pong” per poi schiantarsi direttamente sulla pagina Tumblr di Frankie hi-nrg mc con lo stesso fragore del botto della Morte Nera quando Luke decise di mostrarle tutto il suo vigore. (Shared from Chi non Corre è Perduto)

tumblr_midmtmE1Pt1s14aeuo1_500

Vabbè, qui glielo mostrò Lando

Read more »

Retro Tech: sintesi vocale su Atari VCS 2600 e Intellivision

intellivoice-1

La sintesi vocale è una tecnologia che consente di riprodurre la voce umana attraverso dispositivi elettronici. Si tratta di una fra le tecnologie più “cool” degli anni ’80 e ’90. Scopriamo alcuni sorprendenti esempi di sintesi vocale sui sistemi pionieristici come Atari VCS 2600 e Intellivision.

 

 

Read more »

Recensione retrogame : Up ‘n Down (SEGA, 1984) Su e giù a bordo del C64

c64

Era il lontano 1987, un commodore 64 regalato da mio papà un anno prima (avevo 6 anni) e un’infinità di cassette da edicola, con poche e rare perle da ricordare.
Ogni tanto mio padre mi portava una cassetta non da edicola, una di quelle con un unico gioco, e allora anche più costose…out run, ghostbusters, back to the future II, IK+…una di queste fu proprio Up’n Down, il gioco di cui parlerò in queste poche righe.

Read more »