Posts con Tag ‘edicola’

Retroedicola Videoludica – 002 – Ottobre 2014

retroedicola2cover

Nuovo appuntamento con il free press ideato e realizzato da Mauro Corbetta in collaborazione con The Retrogames Machine, Dizionario dei Videogiochi, Associazione  Culturale Retrocampus e altre realtà di primo piano del panorama retroludico italiano.

Anche questo mese vi offriamo, come partner ufficiali, la possibilità di leggere direttamente on-line e/o scaricare il file pdf della rivista.

Buona lettura e non dimenticate di passare dal vostro edicolante di fiducia per richiedere una copia fisica GRATUITA della rivista!

Read more »

RUN – la prima rivista su cassetta

La Cover del primo numero.

1983, è un anno che ricordiamo come ricco di avvenimenti , un anno che ha senza dubbio rivoluzionato il nostro modo di vivere. Vengono prodotti per la vendita i primi orologi Swatch, così come il primo telefono cellulare, il Pioneer 10 è il primo veicolo spaziale a lasciare il sistema solare, la Nintendo lancia la console NES, nasce il virus informatico e al cinema esce il capolavoro di Brian de Palma “Scarface”. In questa girandola di grandi avvenimenti, uno in particolare viene da molti ignorato.
Il 1983 segna anche la nascita di RUN, la prima rivista digitale, prima in Italia, e molto probabilmente, prima anche a livello mondiale.

Read more »

Special Program & co. erano legali? Parliamone…

sppr_prpa_13_20090227_1221113261

Su segnalazione dell’IMMENSO Andrea Pachetti segnalo questo articolo:

Atari Inc. & Bertolino v. Sidam Srl

Dallo scritto appare chiarissimo che a seguito di una sentenza del 1983, passata in ultimo grado nel 1989, la pirateria di prodotti informatici in Italia era già punibile (per la gerarchia delle fonti del diritto la giurisprudenza ha valore di norma legale), e quindi DI FATTO tutte le nostre amate pubblicazioni che distribuivano tramite edicole e rivenditori vari cassettine “ridoppiate”  sono state ILLEGALI praticamente dal loro Day-1.

Un interesante lettura che getta nuova luce su tutta una “sottocultura” comunque fondamentale per la crescita e la diffusione dell’informatica personale nel nostro paese.

Consigliandovene la lettura vi invito a dare un’occhiata anche al blog di Andrea (Quattro Bit, tra l’altro nostro “partner”) sempre pieno di perle davvero interessanti e mai banali. Davvero una lettura sopraffina!